Castelli Aosta- Fenis

Castelli nei Dintorni di Aosta

5 Castelli da visitare vicino Aosta

La Valle d’Aosta, pur essendo una tra le più piccole regioni del nostro stivale, ospita numerosi tesori tra cui i noti castelli.
Visitare i castelli in Valle d’Aosta è un’esperienza adatta a tutti, anche alle famiglie con bambini. L’atmosfera fiabesca creata dai castelli, in qualsiasi periodo dell’anno, vi colpirà dritti al cuore e non vedrete l’ora di tornare a visitarli.

Ma quali sono i più bei castelli vicino Aosta? Sono tanti i castelli presenti in questa zona ma vi mostreremo quelli, secondo noi, più belli per la loro struttura e per il panorama che creano.

1. Il castello di Sarre

Su una collina in località Lalex sorge il castello reale di Sarre. Dopo essere stata proprietà di diverse famiglie divenne nel 1869 residenza del primo re d’Italia Vittorio Emanuele durante le sue battute di caccia in Valle d’Aosta.
Ancora oggi è possibile ammirare al suo interno la storia della famiglia reale dei Savoia, con dipinti e trofei di caccia.

Il primo piano ospita le sale dell’appartamento reale con alcuni arredi originali del periodo di Emanuele II e Umberto I. Al secondo piano, che un tempo ospitava le camere per gli ospiti, appare enfatizzato lo stile del periodo di Emanuele III e Umberto II.

Castle near Aosta-Castello di Sarre vicino Aosta
Fonte: Archivio Regione Autonoma Valle d'Aosta - Licenza Creative Common

 Nel 1989 il castello divenne di proprietà della regione Valle d’Aosta che si adoperò per il suo restauro rendendolo ad oggi un vero e proprio simbolo della storia dei Re d’Italia e della Casa Savoia.

2. Il castello di Fenis

Uno dei più famosi castelli in Valle d’Aosta è senza dubbio il castello di Fenis che, a differenza di altri castelli medievali, è situato in una posizione priva di difese naturali.

La sua struttura è il risultato di diverse campagne costruttive, soprattutto ad opera della casata degli Challant. Le torri e le mura merlate, risalenti proprio all’epoca di questa casata, lo rendono esempio dei castelli medievali dell’immaginario comune.

Con il declino della casata però anche il castello subì un lento degrado fino a quando nel 1895 non fu acquistato e restaurato da Alfredo d’Andrade, archeologo, pittore e architetto naturalizzato italiano.
Il castello divenne monumento nazionale nel 1896 dopo che Alfredo d’Andrade lo donò allo Stato, ad oggi di proprietà della regione Valle d’Aosta. 

Castelli Aosta- Fenis
Fonte: Archivio Regione Autonoma Valle d'Aosta - Licenza Creative Common

Il castello si sviluppa su una pianta pentagonale ed è circondato da una doppia cinta muraria merlata su cui si sviluppano diverse torri.
Oltre agli interni che ospitano i diversi ambienti, molto affascinante è anche il cortile interno.

All’interno del cortile troviamo un ampio scalone circolare in pietra e sulla sua sommità un affresco in cui è ritratto San Giorgio che uccide un drago. Inoltre è possibile ammirare le balconate in legno, in corrispondenza dei piani superiori, decorate con affreschi raffiguranti saggi con in mano pergamene sulle quali ci sono proverbi e frasi morali in francese antico.

Cerchi un posto dove dormire ad Aosta?
Scegli i nostri appartamenti di charm in pieno centro

3. Il castello di Cly

A soli 15 minuti di distanza dal castello di Fenis, è possibile visitare uno dei più antichi castelli della Valle d’Aosta: Il castello di Cly.
Costruito su un picco roccioso ad un’altitudine di 780 metri, il castello di Cly ricopriva una funzione difensiva.

La sua struttura, semplice ma affascinante allo stesso tempo, comprende una torre centrale di base quadrangolare circondata da un’ampia cinta muraria.

Castello di Cly vicino Aosta
Fonte: Stefano Canziani - Licenza Creative Common

All’interno delle mura erano ospitate la cappella dedicata a San Maurizio e gli edifici residenziali

In origine l’ingresso nel castello era consentito dal lato meridionale, mentre oggi è possibile entrare tramite l’ingresso settentrionale.
Una volta all’interno si resta stupiti dalla maestosità della torre, all’interno della quale ad oggi non è possibile entrare.

Grazie all’associazione culturale “il maniero di Cly”, attualmente il castello fa da sfondo e da palcoscenico a numerosi eventi culturali che presentano gli aspetti della vita medievale.

4. Forte di Bard

Un complesso fortificato rimasto perlopiù intatto dagli inizi dell’800 è il Forte di Bard, uno dei più belli e magici castelli in Valle d’Aosta.
Dall’aspetto suggestivo, la sommità di questo castello è raggiungibile grazie ad ascensori panoramici che rendono la visita ancor più affascinante.

Il castello, costituito da tre corpi di fabbrica, l’Opera Ferdinando, l’Opera Vittorio e l’Opera Carlo Alberto, oggi rappresenta una vera e propria fortezza culturale

Forte di Bard vicino Aosta
Fonte: Archivio Regione Autonoma Valle d'Aosta - Licenza Creative Common

Al primo piano dell’Opera Carlo Alberto infatti c’è il Museo delle Alpi che con un percorso interattivo porta il visitatore alla scoperta delle Alpi e delle trasformazioni subite dalla montagna ad opera dell’uomo.

All’interno dell’Opera Vittorio invece vi è “Le Alpi dei ragazzi”, uno spazio ludico-didattico in cui il visitatore si avvicina all’alpinismo scalando, seppur virtualmente, il Monte Bianco.
Il percorso si sviluppa in 9 fasi, dalla preparazione del viaggio con la scelta dell’attrezzatura fino al raggiungimento della vetta, facendo sentire ogni visitatore come un vero e proprio alpinista.

Sempre all’interno dell’Opera Carlo Alberto troviamo “Le Prigioni”, 24 celle in cui venivano rinchiusi i prigionieri.
Attraverso filmati, stampe e dipinti il visitatore ha la possibilità di scoprire i vari cambiamenti architettonici subiti nel corso dei secoli dalla fortezza e i diversi personaggi storici che hanno contribuito alla storia di questo complesso.

5. Il castello di Ussel

A rappresentare una svolta nell’architettura militare valdostana troviamo invece il Castello di Ussel, costruito su un promontorio roccioso è il primo esempio di castello monoblocco valdostano. 

Castello di Ussel vicino Aosta

Il castello infatti è costituito da un’unica struttura massiccia a pianta rettangolare con il lato principale a Sud che presenta due torrette circolari.

La bellezza di questo castello è dovuta anche alla presenza di archetti ciechi e bellissime finestre bifore decorate con motivi floreali.

Vivi un’esperienza fiabesca

Non perdete l’occasione di immergervi in questa atmosfera così magica e suggestiva in qualsiasi periodo dell’anno.

La bellezza di questi complessi risalta infatti sia con il candore della neve durante il periodo invernale, ma anche con le calde luci estive, con i colori tenui autunnali e con il profumo dolce primaverile.  

Inoltre, se decidete di visitare questi castelli vicino Aosta e soggiornare in città, di ritorno da questa esperienza potrete deliziarvi con dei veri e propri Tour Enogastronomici, tra i migliori ristoratori e aziende agricole dove vengono prodotte le genuine materie prime del territorio valdostano.

Vuoi un tour enogastronomico su misura? Scrivici!

    Cerchi un posto dove dormire ad Aosta?
    Scegli i nostri appartamenti di charm in pieno centro